SCHIFO



Uno spettacolo che parla principalmente di immigrazione, di rapporti d’odio tra popoli con diverse culture che si trovano costretti a coabitare, di xenofobia. Ma non è solo questo. Schifo ci racconta la situazione dell’Uomo solo ed emarginato in un Mondo che gli è tanto natio quanto estraneo, tanto indispensabile quanto avverso. La messa in scena comincia ben prima dello spettacolo, con un uomo che si aggira mesto per il foyer, cercando di vendere le sue cinquanta rose. Quell’uomo è lo stesso che il pubblico ritroverà poco più avanti in una posizione differente, seduto davanti al pubblico a parlare come se guardasse nello specchio. Un monologo più che intimo, un soliloquio con se stessi alla ricerca di una risposta, di una giustificazione alla miseria che ci circonda. Un viaggio nella mente colpevole di un uomo innocente. Schifo ha vinto il premio Scintille 2018: “Con grande efficacia lo spettacolo riesce a restituirci la forza espressiva del protagonista che si immerge con corpo e voce nel personaggio di Sad per una narrazione senza compiacimenti che miscela commozione, ironia, verità.”


di Robert Schneider
con Kabir Tavani
regia Antonio Bannò
aiuto regia Angelica Aureli
light designer Gianni Staropoli
assistente Giuseppe Calderoni

produzione Two Little Mice - Scintille 2018



Le date

stagione 2018 2019
FOLIGNO -
Spazio ZUT - dom 7 aprile 2019 - ore 18.15 FUORI ABBONAMENTO



Approfondimenti