PUEBLO



In questo nuovo spettacolo Ascanio Celestini crea ancora una volta un ritratto dei margini della società e invita lo spettatore a identificarsi con i suoi protagonisti.
Io mi chiamo Violetta. A me la cassa mi piace. Faccio la pipì prima di mettermi seduta come le bambine prima di mettersi in viaggio. Il papà e la mamma dicono “Violetta, hai fatto la pipì?” tu la fai e monti in macchina. Per cento chilometri non ti scappa. Sul seggiolino della mia cassa sono una regina in trono. I clienti depositano salami e formaggi, pasta olio burro e pizze surgelate, tranci di pesce africano e bistecche di montone americano, litri di alcol in confezioni di tutti i generi, vetro, plastica, tetrapak, alluminio. Io mi figuro che non sono i clienti, ma sudditi. Sudditi gentili che mi vengono a regalare le cose. Sudditi che dicono “Prego signora regina prenda questo baccalà congelato, questi biscotti per diabetici. Prego prenda questo vino nel tetrapak, sono tre litri, è prodotto da qualche parte in Francia o Cina. Prego…" E io dico “Grazie, grazie, grazie”.


di Ascanio Celestini
con Ascanio Celestini, Gianluca Casadei
suono Andrea Pesce

una produzione Teatro Stabile dell’Umbria, Fabbrica
in coproduzione con Romaeuropa Festival 2017



Le date

STAGIONE_20172018
TERNI - Teatro Secci - lun 4 dic 2017 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - mar 5 dic 2017 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - mer 6 dic 2017 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - gio 7 dic 2017 - ore 21
GUBBIO
- Teatro Comunale Luca Ronconi - gio 22 feb 2018 - ore 21



Approfondimenti