LA SIGNORA DELLE CAMELIE



Capolavoro della letteratura francese dell’Ottocento La Signora delle Camelie, fin dalla sua prima apparizione, sconvolse l’immaginario collettivo. L’appassionante e drammatica storia d’amore fra Margherita Gautier, la più bella cortigiana della città conosciuta come ‘la signora delle camelie’, e Armando Duval, vede nei panni dei due protagonisti Marianella Bargilli, una delle giovani attrici più affermate del teatro italiano e Ruben Rigillo figlio d’arte. “È una storia cupa e disperata - spiega il regista Matteo Tarasco - che oscilla pericolosamente nell’incerto territorio in cui danzano avvinghiati Eros e Thanatos. È una storia assoluta, spietata, estrema, senza margini di riscatto, senza limiti. Una storia dove ci sono soltanto colpevoli e ognuno di loro porta con sé la propria condanna, in un mondo che costringe le persone a rapporti mostruosi e selvaggi, condannati a vivere nel circolo vizioso di viltà e vigliaccheria. Bestie umane che si agitano sulla scena del mondo borghese.”


da Alexander Dumas Fils
adattamento, scene e regia Matteo Tarasco
con Marianella Bargilli, Ruben Rigillo, Silvia Siravo
e con Carlo Greco
costumi Accademia Costume&Moda, Roma-1964 diretta da Andrea Viotti
musiche Mario Incudine
luci Luigi Ascione

una produzione Gitiesse Artisti Riuniti



Le date

STAGIONE_20172018
MAGIONE - Teatro Mengoni - gio 25 gen 2018 - ore 21



Approfondimenti