CREATED IN UMBRIA



COMUNICATO STAMPA

Si è concluso la scorsa settimana a Terni Created in Umbria, il bando di residenza e produzione teatrale per artisti umbri under 35 che lavorano nei settori delle arti performative, promosso dal Teatro Stabile dell’Umbria in collaborazione con il Comune di Terni, FAST, Indisciplinate e Demetra. La manifestazione ha selezionato in un primo momento sei progetti tra i quarantotto presentati dalle giovani compagnie della regione, affidando agli artisti che li avevano elaborati, una residenza e la possibilità di realizzare un primo frammento di lavoro. I finalisti hanno lavorato tra aprile e giugno presso il CAOS Centro Arti Opificio Siri e il Centro di Palmetta a Terni e ad ognuno di loro è stato affidato un tutor di consolidata esperienza nel settore dello spettacolo dal vivo nazionale e internazionale. Carolina Balucani e Leonardo Delogu sono stati accompagnati da Ruth Heynen, drammaturga tedesca e direttrice dell'Unione dei Teatri d'Europa, Michele Bandini dall’attrice e regista Daria Deflorian, Eleonora Chiocchini e Luisa Contessa da Jonathan Hartshorn direttore di Danse Hallerne di Copenhagen e Luca Pucci da Massimo Furlan, artista e performer svizzero. La commissione, presieduta dal giornalista Antonio Audino quale commissario esterno, e formata da Nino Marino e Gerarda Ventura per il Teatro Stabile dell’Umbria, Gianluca Paterni per il Comune di Terni, Linda Di Pietro per l’associazione Indisciplinarte, Alessandro Carlaccini per l’associazione Demetra e Massimo Mancini per FAST festival, ha potuto rilevare un alto livello di originalità creativa dei giovani artisti umbri, una notevole capacità di analisi e di rapporto con la creazione e con lo spazio teatrale, con una gamma infinita di possibilità di ricerca, dal teatro di taglio più tradizionale e di parola, alla danza o al movimento, alla sperimentazione sonora e vocale, alla performance, tanto da rendere piuttosto difficile il ruolo di chi si è trovato a dover scegliere tra i gruppi. I progetti vincitori sono stati tre con le seguenti motivazioni: Fragile Frana di Eleonora Chiocchini (Perugia) per aver evocato una serie di universi femminili attraverso quadri coreografici che sfruttano le capacità interpretative delle danzatrici. Molto interessante la costruzione drammaturgica e la costruzione dello spazio scenico. Foto-genica di Luisa Contessa (Terni) che è riuscita a concretizzare il progetto proposto attraverso una interessante costruzione coreografica sfruttando nel migliore dei modi le proprie capacità e qualità di movimento. E' stata particolarmente apprezzata la sinergia fra la creazione musicale e quella coreografica. King di Leonardo Delogu (Terni) per l’ardita operazione intorno ai temi del degrado, dei rifiuti, degli scarti delle civiltà urbane, realizzata con un complesso lavoro di gruppo in continua evoluzione e alla ricerca di una singolare unità empatica e di una precisa coerenza formale tra gli artisti in scena, in un’orchestrazione collettiva che sfida l’idea di una guida registica unica. I vincitori verranno accompagnati da un sostegno produttivo e saranno presentati in forma di studio o di spettacolo all'interno del festival FAST 2012 a settembre prossimo.


I VINCITORI



Le date


Approfondimenti