CORIOLANO



La Roma descritta da Shakespeare, nel Coriolano, è sconvolta da conflitti che sfiorano la guerra civile e i cittadini romani che rivendicano i loro diritti sono blanditi da alterni populismi, da un lato i patrizi che con il loro paternalismo tendono a nascondere gli abusi perpetrati dal senato, dall’altro i tribuni della plebe, veri e propri professionisti della politica preoccupati di mantenere la loro presa sulla massa che li ha eletti.
Coriolano, il protagonista, è sincero, è un eroe militare, ma è anche apertamente un nemico del popolo, è un convinto nemico delle conquiste sociali ottenute dalla plebe e appena ne ha occasione vomita il suo disprezzo ed il suo odio per questa masnada di voltafaccia pronti a divinizzare il giorno prima e a condannare il giorno dopo


di William Shakespeare
regia Marco Plini
con Marco Maccieri (nel ruolo di Coriolano), Luca Cattani, Giusto Cucchiarini, Cecilia Di Donato, Marco Merzi, Valeria Perdonò
aiuto regia Thea Dellavalle e Angela Ruozzi
disegno luci Fabio Bozzetta
costumi Nuvia Valestri
video editing e live shooting Samuele Huynh Hong Son
i costumi dei senatori romani sono abiti Luigi Bianchi Sartoria, Mantova

una produzione Centro Teatrale MaMiMò
con il sostegno della Fondazione I Teatri



Le date

STAGIONE_20172018
TERNI - Teatro Secci - sab 17 feb 2018 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - dom 18 feb 2018 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - lun 19 feb 2018 - ore 21
TERNI - Teatro Secci - mar 20 feb 2018 - ore 21



STAGIONE_
20162017

PANICALE - Teatro Caporali - dom 12 feb 2017 - ore 17


Approfondimenti