LA SOCIETÀ DELLO SPETTACOLO

Compagnie umbre


La società dello spettacolo_associazione di cultura / www.lasocietadellospettacolo.org  / info@lasocietadellospettacolo.org / fb:  la società dello spettacolo / tel. [+39] 0742 450489 / mob. [+39] 320 8885512


La società dello spettacolo nasce in Umbria nel 2007.
Con l’opera d’esordio La società dello spettacolo,ispirata alle tesi del filosofo e cineasta francese Guy Debord,e da cui prende il nome la compagnia,la ricerca si orienta nella trasposizione drammaturgica di testi di natura filosofica e sociologica tentando di portare alla luce l'archetipo che lega la parola teatrale alla parola filosofica.

Parallelamente all'attività di produzione teatrale, si occupa di progetti di formazione e di educazione in cui le discipline teatrali sono a sostegno della didattica collaborando con enti e istituzioni pubbliche.Conduce l'atelier teatrale per adulti “Spaziozero”e organizza progetti di educazione teatrale,“SpazioH”,dedicati ai diversamente abili in collaborazione con enti e associazioni umanitarie.

È stata partner associato del progetto“Human Right Sunrise”nell’ambito del programma Education and Culture e partner del progetto Non Profit Sector as key and transversal competencies generator nell'ambito del programma Lifelong Learning Programme-Grundtvig dell’Unione Europea.

La società dello spettacolo realizza inoltre documentari,opere videografiche, installazioni e live performance multimediali.

Presentazione delle ultime produzioni

La società dello spettacoloda Guy Debord
Mette in scena le tesi del filosofo e regista francese Guy Debord fondatore nel '57 del movimento Situazionista.
un’intensa esperienza culturale di rara pregnanza e necessità” Mario Brandolin - Il Messaggero del Friuli

Il delitto perfetto da Jean Budrillard
Un delitto perfetto del tutto inedito che si sperimenta in una nuova riscrittura drammaturgica… “Il giornale dell’Umbria

Il neo barocco[1610-2010Lo spettro del Seicento si aggira per l’Europa]
Ispirato a L’età neobarocca,saggio di Omar Calabrese, uno fra i più noti semiologi italiani. Dal postmoderno al neobaroco o anche Da Caravaggio a Kill Bill.
“uno splendido lavoro sulla lingua,(…)l’audacia della messa in scena,che sembra far tornare in essere un’avanguardia teatrale che da tempo appariva esaurita,(…)richiamando alla lontana pezzi del Living theatre,dei Magazzini Criminali,di Eugenio Barba e molto altro(…)il migliore degli omaggi che gli autori potessimo farmi.”
Omar Calabrese

Finding beauty
Trovare la bellezza”,trovarla dove nessuno se l’aspetta.Un “attacco” alla mentalità dominante che dimentica l’agilità mentale del sentimento,della purezza,della poesia.

Infami
tratto dall’omonimo libroInfami- 20 storie di ordinaria antimafia,scritto da Alfonso Russi, consulente della Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro realizzato in collaborazione con la Comunità Progetto Sud di Don Giacomo Panizza
Anteprima Lamezia Terme(CZ) in uno spazio confiscato alle cosche della ‘ndragheta.

Carne ispirato a Il visibile e l'invisibile di M.Merleau-Ponty.
La «carne» è presenza,dunque esistenza,autenticità. La carne non è il corpo,la carne è presenza,sintesi armonica di corpo e idea,evidenza e oscurità,verità e mistero.
Nella carne del mondo c’è tutto.Ciò che appare e il respiro di tutto ciò che non si vede.
Debutto 23/9/2012 Terni-Festival della creazione contemporanea-UP TO YOU
ProduzioneTeatro Stabile dell’Umbria

Residenza: Monty Kultuurfaktor,Anversa(Belgio)–Stuk Kunstencentrum,Leuven(Belgio)